Fai il Pieno di Solidarietà”, la nuova iniziativa solidale di Gregorio Fogliani e Qui! Foundation

La onlus di Gregorio Fogliani , QUI! Foundation, e Assopetroli-Assoenergia mettono in campo il progetto “Fai il pieno di solidarietà” a favore della lotta contro lo spreco di cibo.

Gregorio Fogliani: “Felici della partnership con Assopetroli-Assoenergia, esempio per molti”

Dal 2007 la onlus di Gregorio Fogliani, QUI! Foundation, si batte al fine sensibilizzare la popolazione sul delicato tema dello spreco alimentare. Mentre molto famiglie faticano a portare in tavola un pasto adeguato, ogni anno centinaia di tonnellate di cibo finiscono direttamente nella spazzatura. Una contraddizione che QUI! Foundation affronta attivamente attraverso l’iniziativa “Pasto Buono”, sorta nel 2008 e tesa al recupero del cibo, sano, rimasto invenduto, di cui si occupa contemporaneamente della distribuzione.

Recentemente la onlus guidata dal Presidente Gregorio Fogliani ha raggiunto un accordo con Assopetroli-Assoenergia, l’associazione di riferimento per il mercato italiano dell’energia e dei prodotti petroliferi. Quest’ultima, nell’ambito del progetto “Fai il Pieno di Solidarietà”, metterà a disposizione di QUI! Foundation la propria rete di punti vendita stradali, contribuendo così alla raccolta delle derrate alimentari e alla sensibilizzazione della popolazione.

Gregorio Fogliani , oltre ad esprimere la propria felicità per la nuova partnership, ha ricordato come il progetto “Pasto Buono” abbia contribuito sino ad oggi alla raccolta e alla donazione di oltre 1 milioni di pasti. Positivo il pensiero anche per il futuro: “Abbiamo calcolato che se tutti i pubblici esercizi mettessero a disposizione il cibo invenduto, con una media di 20 pasti al giorno, si potrebbero distribuire oltre 7 milioni di pasti quotidianamente”.

Nel frattempo la Commissione Europea ha già riconosciuto ufficialmente Pasto Buono come good practice nell’ambito della riduzione e prevenzione nello spreco di cibo. Esperienza che secondo l’imprenditore ligure può diventare un esempio per molti.

Le esperienze professionali dell’imprenditore Gregorio Fogliani

Gregorio Fogliani diventa imprenditore in giovane età. Alla fine degli anni ‘80 il futuro presidente di Qui! Group è infatti alla guida del Moody, un famoso locale di Genova. È negli anni ’90 che arriva però la svolta professionale: insieme a un gruppo di soci decide di specializzarsi nei servizi alle imprese, dando vita a QUI! Ticket Services, società da cui avrà luce diversi anni più tardi QUI! Group.

Nato nel 1957, Gregorio Fogliani ha adottato nel corso della propria carriera da imprenditore una visione aziendale basata sui valori di trasparenza e legalità. Virtù certificate sia dalla stretta collaborazione con diversi enti pubblici e statali, quali il Ministero della Giustizia e la Presidenza del Consiglio, sia dall’iscrizione al Rating di Legalità dell’Antitrust.

Il successo nelle attività professionali e imprenditoriali è valso all’imprenditore di Genova diversi riconoscimenti ufficiali. Tra questi il Premio Guido Carli (2013) e la nomina a Campione Nazionale dall’European Business Award, nel 2015, all’interno della categoria The UKTI Award for Innovation.

Gregorio Fogliani è attivo anche in campo solidale. Nel 2007 Gregorio Fogliani fonda QUI! Foundation, onlus che si dedica da subito alla lotta contro lo spreco alimentare con il progetto “Pasto Buono”, conseguendo nel 2015 il riconoscimento ufficiale da parte dell’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e agricoltura, FAO, come partner del programma di lotta allo spreco alimentare, Save Food.

Riferimenti: youtube.com/user/gregoriofogliani

Vota per primo questa notizia

Vota questa notizia

Janet De Nardis presenterà la terza Edizione di Models Runway

Per la Terza Edizione di Models Runway Italy , prevista il 9 settembre 2017, il Fashion Manager, Giancarlo Presutto ha scelto la splendida Città di Salerno (Campania). Presenterà la serata Janet De Nardis, Direttrice del Roma Web Fest ( https://www.romawebfest.it ), reduce dal successo di “Look Maker Academy” e dello speciale sull’Art Dèco su Sky
Giunti alla terza edizione di Models Runway, com’è nata l’idea di questo contest?
Dopo anni trascorsi ad organizzare manifestazioni legate alla moda e dopo avere accumulato esperienza nei concorsi di bellezza, ho capito che dovevo dare un piccolo pizzico di innovazione nel mondo degli eventi Fashion. Ho deciso di creare una manifestazione dove le modelle sarebbero state messe in condizione di poter essere selezionate dagli stilisti e dai Brand per campagne pubblicitarie oppure per sfilate importanti e allo stesso tempo volevo dare la possibilità agli stilisti e ai Brand di poter ottimizzare la comunicazione internazionale delle proprie collezioni.
Praticamente serviva un evento, atipico, posizionato al di sopra dei concorsi di bellezza in diretto collegamento con l’alta moda.
Models Runway Italy è un evento casting!
Da troppi anni assistiamo a sfilate di moda oppure a concorsi di “miss”, ma nessuno ha mai unito un evento Fashion di livello internazionale con l’industria del Fashion system !”
Presenterà la serata, per il terzo anno consecutivo, la poliedrica Janet De Nardis (http://janetdenardis.it)
Gli stilisti che interverranno per il made in italy sono:
Vanessa Foglia, Milena Buzan, Simone Racioppo, Monica Bartolucci, Loris Danesi, Paolo Iovino, ReyLu e Selena Nei IBag, dalla Spagna Daniela Poggi,Nicole Witte e Chiqui Pena, dalla Russia Galina e Nikolay Biryukovy con KGB, Oronzo De Matteis e Serena Cruciani, Brand ed altri che ancora non posso svelare.
Presenti a Models Runway Italy anche personalità del mondo dello spettacolo e della moda tra cui:
Valeria Altobelli, Sofia Bruscoli,Cataldo Calabretta, Clarissa Leone, Mariateresa D’Arco, Monica Emmi, Dalila De Masi, Emmanuelle D’Alterio, Daniela Troisi, Marketa Silna, Jo Sorrentino, Lis Kedma ,Elena Iankovskaia.
Il Team di professionisti di “ Scuola Nuova Beauty” curerà l’ Hair Style e Make Up. Sarà una serata magica!
Ha un consiglio da dare alle Modelle?
Alle modelle consiglio di vivere una vita molto regolare e di fare una dieta mediterranea. Sconsiglio assolutamente la vita frenetica vissuta di notte nei locali e assolutamente dico loro di non eccedere nel bere alcool e di tenersi a debita distanza dalle droghe.

Vota per primo questa notizia

Vota questa notizia

Acquistare un condizionatore: aiuto nella scelta

Chiunque volesse sostituire o installare per la prima volta un condizionatore, c’è da ricordare che è fondamentale puntare su modelli che sfruttino la tecnologia Inverter, e quindi capaci di modificare la potenza dell’apparecchio in base alla necessità di utilizzo e di ridurre il numero di cicli di accensione e di spegnimento.

Grazie a questa tecnologia si può beneficare di un risparmio energetico che supera il 30% in bolletta.

Inoltre è bene puntare su condizionatori di classe A o superiori. Anche se l’acquisto incomincia a diventare importante, è risaputo che consumano molto meno rispetto a una classe inferiore.

Il costo viene ammortizzato nel giro di pochi anni.

Altro punto fondamentale sono dimensioni dell’impianto. La dimensione deve essere direttamente proporzionale all’ambiente da rinfrescare. Si può calcolare da soli questa proporzione, ma per la maggior parte dei casi è bene affidarsi a un esperto per capire qual è la potenza ideale in funzione delle dimensioni dell’abitazione. Un condizionatore troppo grande, oltre a essere più esoso, potrebbe far aumentare la bolletta del 50%. Allo stesso modo se acquisti un climatizzatore troppo piccolo genererà uno spreco maggiore senza rinfrescare la camera.

Assistenza Condizionatori Roma fornisce questi preziosi consigli in attesa dell’arrivo dell’estate e consiglia di iniziare a muoversi per fare una adeguata manutenzione ed evitare tutti i problemi che possono incorrere per non averlo fatto così come specificato sul nostro sito web.

Vota per primo questa notizia

Vota questa notizia

Nuovo singolo dei Depeche Mode: Whereʼs The Revolution

I Depeche Mode ripartono con un nuovo singolo  “Where’s The Revolution” che annuncia il loro prossimo album “Spirit“,  che uscirà il 17 marzo 2017.

Whereʼs The Revolution è stato messo online e disponbile in digitale oltre ad essere stato lanciato dalle radio e dalle principali piattaforme streaming.

Il brano ha le sonorità che contraddistinguono la band inglese e che fanno ben sperare per l’uscita dell’album, che la stessa band anticipa, abbia dei toni critica politica.

I Depeche Mode lo hanno fatto intendere anche nella loro conferenza stampa milanese in cui avevano preannunciato il loro tour mondiale.

 Martin Gore, in quella occasione, aveva accennato al fatto che le canzoni sono state incise pensando a quella che è l’attuale situazione mondiale.

Anche il titolo stesso della canzone Whereʼs The Revolution, che tradotto vorrebbe dire “Dov’è la rivoluzione”, e la copertina raffigurante persone con bandiere come in una manifestazione danno conferma su questa direzione di denuncia politica.

L’album “Spirit” è la prima fatica dei Depeche Mode al fianco del produttore James Ford dei Simian Mobile Disco (Foals, Florence & The Machine, Arctic Monkeys).

Una collaborazione che fa sperare ad un cambio di sound rispetto al precedente album “Delta Machine“.

Ovviamente i Depeche Mode si reputano entusiasta per questa nuova avventura, risaltando l’impatto emotivo e professionale che avrà questo nuovo disco sulla loro carriera professionale e artistica.

“Siamo estremamente orgogliosi di ‘Spirit’ – fa sapere Dave Gahane non vediamo l’ora di farlo sentire a tutti. Con James Ford e il resto del team di produzione abbiamo realizzato un album che trovo davvero potente, tanto a livello di sound che di messaggio”.

Il nuovo album “Spirit” sarà composto da 12 brani inediti e uscirà anche in versione doppio vinile 180 g, che contiene l’album standard su 3 facciate più una speciale serigrafia stampata sulla quarta facciata.

L’artwork e le fotografie che accompagnano l’album sono state realizzate da Anton Corbijn, celebre film-maker e collaboratore storico della band.

Vota per primo questa notizia

Vota questa notizia